menu close menu

Total Natural Training è il primo impianto polisportivo coperto d’Italia dedicato agli sport metropolitani e da combattimento; al suo interno vengono inoltre proposti numerosi corsi fitness&benessere per tutte le età.

 

Un’occasione unica per la città di Milano che diventa così la capitale degli sport urbani in primis per il Parkour, la disciplina che studia il modo più rapido, efficiente e sicuro per spostarsi da un punto ad un altro, superando qualsiasi ostacolo vi si presenti di fronte.

 

Il Parkour prende spunto dal “Metodo Naturale” di George Hébert, una tipologia di allenamento basato su cinque attività principali: la corsa, l’arrampicata, il salto, il combattimento e il nuoto, attività necessariamente praticate dall’uomo in natura e che garantiscono uno sviluppo completo delle capacità dell’individuo.

 

Seguendo la filosofia del “Metodo Naturale” all’interno della palestra Total Natural Training, oltre al Parkour, è stato dato ampio spazio anche agli sport da combattimento e ai corsi a corpo libero.

 

Nei 2000 metri quadrati convivono infatti differenti aree dedicate ai vari sport: al piano terra vi è un Parkour Park (700 mq), un tatami, una vasca con la gomma piuma, diverse pedane e un trampolino elastico, realizzati per facilitare l’insegnamento e l’apprendimento delle tecniche del Parkour, Free Running e AcroStreet.

 

Al piano superiore si trova “l’area fight” per praticare Kung Fu, Difesa Personale, Boxe e Thai boxe con attrezzature di altissimo livello: dai sacchi ai colpitori, fino ad un ring regolamentare atto a soddisfare le esigenze di tutti i pugili, dall’amatore al professionista.

 

Sempre al piano superiore si trova un’area dedicata all’allenamento funzionale e due sale corsi in cui si svolgono diverse attività fitness&benessere: Pilates, Zumba, Piloxing, Yoga, Tai Chi Chuan, Ginnastica Dolce, Ginnastica Respiratoria, Latino Americano, Break Dance.

 

Total Natural Training non è quindi solamente un impianto sportivo, ma è una grande opportunità di crescita per Milano e per la comunità sportiva. Il progetto è supportato dal Comune di Milano  e dalla UISP.